Alla ricerca della pace


Io metterò la lode sulle sue labbra. Pace, pace a chi è lontano e a chi è vicino», dice il SIGNORE, «io lo guarirò!» Ma gli empi sono come il mare agitato, quando non si può calmare e le sue acque cacciano fuori fango e pantano.” (Isaia 57:19-20)

La pace è qualcosa di tanto importante e necessario che, senza essa, la vita perde il suo senso. È un desiderio comune di tutte le persone, specialmente in quei giorni agitati e turbolenti che abbiamo affrontato. Ma cos’è la pace? La pace non è semplicemente l’assenza di guerre. “Pace” è la parola giusta per indicare la relazione armoniosa dell’uomo con Dio, con sé stesso e con i suoi simili.

L’insegnamento biblico riguardo alla pace è ricchissimo. Tanto nell’Antico Testamento quanto nel Nuovo, la parola è ripetuta decine di volte. Alla luce dell’insegnamento biblico, possiamo affermare che:


· La pace è una necessità dell’essere umano Il desiderio della pace è comune a tutte le persone di ogni epoca e di ogni luogo. È una necessità intrinseca dell’essere umano. Sono vari i fattori che si vanno a sommare per perturbare e rompere la pace. Tuttavia, con certezza, la ribellione dell’uomo contro Dio a causa della disobbedienza – sin dai tempi dell’Eden – è la principale causa della mancanza di pace: “ciò che brama la carne è inimicizia contro Dio.” (Romani 8:7) Il profeta Isaia parla di un popolo senza pace. I loro capi erano oppressivi e attaccati a cose materiali: “I guardiani d'Israele sono tutti ciechi, senza intelligenza; sono tutti cani muti, incapaci di abbaiare; sognano, stanno sdraiati, amano sonnecchiare. Sono cani ingordi, che non sanno cosa sia l'essere sazi; sono pastori che non capiscono nulla; sono tutti vòlti alla propria via, ognuno mira al proprio interesse, dal primo all'ultimo.” (Isaia 56:10-11) Di fronte a quello scenario, per il giusto la morte era vista come una liberazione: “Il giusto muore, e nessuno vi bada; gli uomini buoni sono tolti di mezzo, e nessuno considera che il giusto è tolto di mezzo per sottrarlo ai mali che sopraggiungono. Egli entra nella pace; quelli che hanno camminato per la retta via riposano sui loro letti.” (Isaia 57:1,2) Il mondo di oggi è un mondo senza pace. Tutti cercano la pace. Nell’ansia di trovare la pace, molti si occupano di cose vane e, in casi estremi, cercano la morte. Persone così sono comparate, dal profeta, al “mare agitato, quando non si può calmare” (Isaia 57:20).

· La pace è un’esperienza possibile solamente in Dio Secondo il profeta Isaia, il Signore è il fautore della pace: “Io metterò la lode sulle sue labbra. Pace, pace a chi è lontano e a chi è vicino», dice il SIGNORE” (Isaia 57:19). Nelle profezie dell’Antico Testamento riguardo alla Persona di Cristo, Egli è rappresentato come Colui che porta la pace. Isaia lo chiama “Principe di Pace”. Il profeta Michea si riferisce a Lui, dicendo: “Sarà lui che porterà la pace” (Michea 5:4). Quando nacque Gesù, una moltitudine di cavalleria celestiale proclamò gloria a Dio nell’alto dei cieli e pace in terra tra gli uomini. Lo stesso Signore Gesù dichiarò ai Suoi discepoli: “Vi lascio pace; vi do la mia pace. Io non vi do come il mondo dà. Il vostro cuore non sia turbato e non si sgomenti.” (Giovanni 14:27) La vera pace è un’esperienza possibile solamente nel Signore. La pace offerta dal mondo è circostanziale, materialista e illusoria. Una canzone evangelica brasiliana degli anni ’70, cantata da molti, (Você pode ter, N.d.T.) diceva: “Tu puoi avere la casa piena di amici, pareti e pavimenti ricoperti di beni/ Avere una macchina dell’ultimo modello, e fare ciò che vuoi/ Ma niente ti darà la pace che esiste là dentro, che non si può comprare/ Perché questa pace ce l’ha solo chi incontra Cristo”

· La pace è un’esperienza che arriva come risposta alla vita con Dio Secondo il profeta Isaia, “«Non c'è pace per gli empi», dice il mio Dio” (Isaia 57:21). La pace è uno stato di spirito che arriva come risposta alla vita con Dio. Non basta semplicemente desiderare la pace e richiederla. Bisogna vivere la propria vita con Dio. Il testo biblico Romani 5:1 dichiara che: “Giustificati dunque per fede, abbiamo pace con Dio per mezzo di Gesù Cristo, nostro Signore.” Nel Salmo 34:14, il salmista dà un consiglio: “la pace e adoperati per essa.” Questo esempio di adoperarsi per la pace, implica un impegno nella vita davanti a Dio, poiché nella prima parte dello stesso versetto il salmista si raccomanda: “allontànati dal male e fa' il bene.” La pace non è una conquista umana, è un frutto dello Spirito. È qualcosa che si prova nella sua pienezza solo per coloro che confidano nel Signore e nei quali lo Spirito di Dio agisce liberamente. Nel versetto 26:3 del suo libro, il profeta Isaia afferma: “A colui che è fermo nei suoi sentimenti tu conservi la pace, la pace, perché in te confida”.

· La pace è una condizione di vita che deve essere promossa La Bibbia ci insegna che il nostro Dio “non è un Dio di confusione, ma di pace” (1Corinzi 14:33). Di conseguenza, non siamo solo chiamati a vivere in pace, ma anche a promuovere la pace. Come ci insegna Gesù nel Sermone sul Monte, ogni cristiano è chiamato ad essere un pacificatore. Molte volte, l’ambiente in cui viviamo si trasforma in un luogo di confusione, inimicizia e divisione. Evidentemente, non possiamo in alcun modo convivere con questa incoerenza nella vita cristiana, poiché, secondo la Bibbia, “il frutto della giustizia si semina nella pace per coloro che si adoperano per la pace” (Giacomo 3:18). L’esperienza della pace spinge il cristiano a promuoverla tra coloro con i quali convive. L’esperienza personale della pace e la sua promozione sono segni di maturità spirituale. Consideriamo l’esortazione apostolica riportata in 2Corinzi 13:11: “Del resto, fratelli, rallegratevi, ricercate la perfezione, siate consolati, abbiate un medesimo sentimento, vivete in pace; e il Dio d'amore e di pace sarà con voi.”

Rev. Eneziel Peixoto de Andrade Articolo originale: https://didaque.com.br/blogs/blog-o-reino/a-busca-pela-paz

Traduzione Paini Alessia @FedeRiformata.com

Per l’utilizzo degli articoli del nostro sito incoraggiamo i link diretti alla pagina originale. In caso di copia e incolla, per favore, scrivete il sito di provenienza.

17 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti