Sei sicuro della tua fede?


3 cose grazie alle quali abbiamo una fede sicura

Ogni figlio di Dio ha bisogno di essere convinto della propria salvezza, nella piena sicurezza della fede, del fatto che il Signore l’abbia ricevuto e reso Suo Figlio. Le Sacre Scritture parlano sempre dei cristiani come di coloro che sanno di essere redenti e come coloro che sanno di essere ora figli di Dio, e di aver ricevuto vita eterna.

Come può un bambino amare o servire il proprio padre senza avere la certezza di essere davvero suo figlio, o di essere stato riconosciuto come tale? Spesso, per ignoranza o diffidenza, i cristiani tornano nell’ombra. Occupiamoci dunque di questo tema, ora, in modo da affrontare una volta per tutte questo problema.

Le Scritture menzionano tre cose grazie alle quali possiamo essere convinti della nostra salvezza nella piena sicurezza della fede. Per prima cosa, per mezzo della fede nella Parola. Secondo, per mezzo della testimonianza delle opere. Terzo, per la presenza dello Spirito Santo.

1. FEDE NELLA PAROLA

“Davanti alla promessa di Dio non vacillò per incredulità, ma fu fortificato nella sua fede e diede gloria a Dio, pienamente convinto che quanto egli ha promesso, è anche in grado di compierlo.”

Romani 4:20-21

Per prima cosa, fede nella Parola. Abraamo è per noi un grande esempio di fede e, di conseguenza, della certezza di essa. Cosa dice dunque la Parola della sua convinzione? Egli era pienamente certo del fatto che quel Dio che gli aveva fatto una promessa fosse anche sufficientemente potente da compierla. La sua speranza era posta solo in Dio e in ciò che Dio aveva promesso. Confidava in Dio affinché compisse ciò che aveva detto. La promessa di Dio era l’unica cosa che possedeva, ma era più che sufficiente, una vera garanzia di fede.

Ci sono molti giovani cristiani che pensano che la fede nella Parola non basti ad avere piena sicurezza. Desiderano avere di più. Pensano che la certezza – come sentimento o convinzione interiore – sia dato al di fuori, o oltre la fede. Non è così. Così come a me non serve nient’altro che un contratto di fiducia con il prossimo per darmi la sicurezza [del fatto che le clausole del contratto saranno rispettate], allo stesso modo, ad un livello più alto, la Parola di Dio, che estrapola qualsiasi condizione umana, deve essere la mia garanzia. Le persone sbagliano cercando qualcosa in sé stessi o nei loro sentimenti. No, tutta la salvezza viene da Dio. L’anima non deve essere impegnata con sé stessa o con il lavoro, ma deve dedicarsi a Dio. Colui che si dimentica di ascoltare ciò che Dio dice, smette di credere nella Sua promessa, come se non fosse degna di nota, e in questo modo perde tutta la sicurezza della fede.

Ma colui che ascolta e crede, non dubitando delle promesse, ha una fede pienamente sicura. Egli dà a Dio la gloria, ed è totalmente certo del fatto che ciò che è stato promesso sarà compiuto dallo stesso Dio che ha fatto la promessa.

2. TESTIMONIANZA DELLE OPERE

“Figlioli, non amiamo a parole né con la lingua, ma con i fatti e in verità. Da questo conosceremo che siamo della verità e renderemo sicuri i nostri cuori davanti a lui.”

1Giovanni 3:18-19

Secondo, le Scritture parlano a loro volta delle opere – per mezzo di un amore non finto, daremo sicurezza ai nostri cuori. Osservate attentamente: la fiducia per fede nella promessa, senza opere, viene prima, perché l’uomo empio che riceve la grazia salvifica di Cristo può avere conoscenza solo mediante la Parola. Più tardi, questa garanzia è confermata dalle opere.

“Tu vedi che la fede agiva insieme alle sue opere e che per le opere la fede fu resa completa”

Giacomo 2.22

L’albero è piantato nella fede, inizialmente senza frutto. Ma quando arriva il periodo della raccolta e l’albero ancora non dà frutto, significa che la fede sta soffrendo (o non è mai stata vera). All’inizio, ho una chiara certezza della fede mediante la Parola – senza opere -, ma è certo che le opere seguiranno.

3. LA PRESENZA DELLO SPIRITO SANTO

Chi osserva i suoi comandamenti rimane in Dio e Dio in lui. Da questo conosciamo che egli rimane in noi: dallo Spirito che ci ha dato.”

1Giovanni 3.24

Terzo, la sicurezza nella fede, così come le opere, esistono solamente per mezzo dello Spirito Santo. Un figlio di Dio ha un certificato celestiale di appartenenza al Signore. Questo non deriva da una Parola arida, né dalle nostre opere come se fossimo in grado di fare qualcosa, ma avviene quando la Parola viene usata come strumento dallo Spirito, e quando le opere sono frutto dello Spirito.

Continuiamo a credere in Gesù per tutta la nostra vita e a permanere in Lui, e la certezza della fede, la sicurezza della nostra salvezza, non sarà mai persa.

PREGHIERA FINALE

“Padre, insegnami a trovare la sicurezza della mia fede ed una vita conte, in una cordiale fiducia nelle tue promesse e in totale obbedienza ai Tuoi comandamenti. Lascia che il Tuo Spirito Santo testimoni con il mio spirito che sono un figlio di Dio. Sì, un uomo come me.”

Andrew Murray

(1828-1917) Scrittore e predicatore in Sud Africa, e Ministro di Dio nella chiesa riformata olandese.

Articolo originale: tratto da How to Strenghten Your Faith. 2019 © Tradotto in portoghese da Elnatan Rodrigues, revisione Amanda Martins, per Ministério Reformai. Link all’originale: https://reformai.com/3-coisas-pelas-quais-temos-uma-fe-segura/

Traduzione italiana Paini Alessia @FedeRiformata.com

Per l’utilizzo degli articoli del nostro sito incoraggiamo i link diretti alla pagina originale. In caso di copia e incolla, per favore, scrivete il sito di provenienza.

32 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti